Nordic Walking salute

Nordic Walking salute
Il Nordic Walking è una disciplina sportiva diffusamente praticata nel Nord Europa, ma che si sta affermando sempre più anche da noi. Consiste in una camminata naturale con l'utilizzo di due speciali bastoncini che hanno una funzione di spinta. In questo modo il lavoro muscolare viene sviluppato su tutto il corpo coinvolgendo anche gli arti superiori. Gli effetti di questa attività sono estremamente positivi sia in campo preventivo che rieducativo per patologie ortopediche, cardiovascolari, metaboliche, oncologiche, neurologiche.
Nell’ambito della MP il gesto tecnico può diventare uno strumento per migliorare i parametri spazio-temporali del cammino e quindi ridurre i disturbi legati alla bradicinesia quali la marcia a piccoli passi e la ridotta velocità. I bastoncini richiedono un ritmo di cammino con schema crociato in cui l'avanzamento di un arto superiore è sincrono con l'avanzamento dell'arto inferiore controlaterale. Quindi durante gli allenamenti si lavorerà sull'assetto posturale, la lunghezza del passo, la coordinazione, il corretto rullaggio del piede e il lavoro a pendolo delle braccia. L’uso dei bastoncini può fungere da cues sensoriali in grado di promuovere una miglior pianificazione del movimento durante la deambulazione attivando strategie attentive che possono essere utilizzate dal soggetto anche senza bastoncini. Il Nordic Walking come attività aerobica permette inoltre il raggiungimento di una migliore capacità nel percorrere lunghe distanze.Un altro aspetto interessante è che essendo un'attività che si svolge all'aperto e nei parchi cittadini, le persone avvertiranno il beneficio psichico, sociale e aggregativo di questa attività fisica e ridurranno la percezione di malattia.
La promozione del Nordic Walking è supportata da studi scientifici che dimostrano come l’attività fisica aerobica migliori non solo i sintomi motori ma anche le performance cognitive con un miglioramento dell’apprendimento motorio e della memoria. Nella MP altri studi hanno documentato l’esistenza di un rapporto dinamico tra processi degenerativi e processi rigenerativi promossi dall’esercizio e dall’apprendimento motorio indicando in ciò l’esistenza di una possibile neuroplasticità Ancora alcuni autori hanno evidenziato che l’esercizio fisico ritarda l’insorgenza dei sintomi della malattia attraverso la stimolazione delle riserve compensatorie motorie e cognitive, rallentando il processo degenerativo in generale in modo da preservare le funzioni esecutive che svolgono un ruolo neuropsicologico fondamentale nel controllo del cammino e nelle cadute tipiche di tale patologia     L’associazione Nordic Walking Salute collabora con AIGP dal 2017 proponendo corsi base per apprendere la tecnica e allenamenti di mantenimento al benessere settimanali. Il successo riscontrato fra i soci ha spinto l’associazione NWS a focalizzare i propri sforzi nel cercare bandi che permettessero di offrire alle persone affette da Parkinson lezioni dimostrative, corsi e allenamenti in modo gratuito. Grazie al contributo di Fondazione Vodafone questo è stato reso possibile e attualmente a Milano sono attivi tre gruppi di camminatori condotti da Michela De Ponti istruttrice Federale della Scuola Italiana Nordic Walking. Abbiamo due pagine Face Book dove potrete vedere i nostri progetti, progressi, idee, collaborazioni, esperienze di cammino in più giorni. Parliamo anche di emozioni perché il cammino è un grande maestro che ci mette a confronto con i nostri limiti, ma anche potenzialità.   https://www.facebook.com/donnenordicalpark/ https://www.facebook.com/nordicwalkingsalute/   michela@nordicwalkingsalute.it                   
parkinson parkinsongiovanile nordic walking nordic walkiing salute scuola italiana di nordic walking