Billy Connolly e il Parkinson

Billy Connolly e il Parkinson
BILLY CONNOLLY “ECCITATO” DALLA SFIDA DI RECITARE CON IL PARKINSON

Autore:           George Theohari
Pubblicato:      16 luglio 2015  

Il comico scozzese Billy Connolly è tornato sul palco e sullo schermo nel 2015, e rifiuta di essere frenato dalla recente insorgenza del Parkinson.

  Billy Connolly ha annunciato un nuovo importante tour internazionale, raccontando ai fan della sua determinazione a continuare a recitare nonostante la diagnosi di Parkinson.
Parlando del suo prossimo tour ‘High Horse’, (Cavallo Alto) che lo vedrà protagonista in nove città canadesi tra i mesi di ottobre e novembre, con aria di sfida Connolly ha messo da parte i suggerimenti di rallentare la sua attività.
“Si finisce per essere definiti dalla malattia.
Ma ho vissuto 45 anni, 50 anni senza (il Parkinson), quindi posso conviverci bene, grazie mille.”
In realtà, il comico ha specificato che esibirsi con il Parkinson ha creato una nuova sfida dato che la sua mente lavora “ad una velocità diversa” ora.
“Trovo questa situazione molto interessante, soprattutto nella commedia della mia vita, perché la mia mente funziona in modo diverso.
Funziona ad una velocità diversa e lo trovo molto eccitante”, ha detto alla stampa canadese.
Il comico, che ha subito un intervento chirurgico per il cancro alla prostata nel 2013 dopo che gli era stato diagnosticato il Parkinson da poche settimane, è anche protagonista di un nuovo film britannico, “Quello Che Abbiamo Fatto Durante La Nostra Vacanza”, in cui interpreta un personaggio con il cancro.